Bando “Voucher Impresa 4.0”, fino a 5mila euro per le imprese che vogliono investire nel digitale

bando voucher impresa 4.0 lecce

A favore della digitalizzazione delle MPMI salentine 146.000,00 euro. La Commercio di Lecce ha approvato il bando “Voucher Impresa 4.0, che rientra nel progetto “PID-Punto Impresa Digitale”, parte del “Piano Nazionale Impresa 4.0” varato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Le caratteristiche del bando sono state illustrate nel corso del seminario ospitato ieri pomeriggio presso la Camera di Commercio di Lecce, moderato dal Direttore di Confesercenti Lecce Antonio Schipa. L’incontro, rivolto ad aziende e professionisti, ha chiamato a confrontarsi sul tema dell’innovazione digitale i rappresentanti delle associazioni di categoria Agricoltura, Artigianato, Industria, Commercio, Turismo e Servizi.

Digitalizzazione e innovazione si confermano anche per il 2018 due assi strategici dell’azione della Camera di Commercio e delle associazioni di categoria. Nel corso dell’incontro è stato Alessio Misuri di Dintec Unioncamere a illustrare l’innovazione ai tempi della “quarta Rivoluzione industriale”. Da alcuni anni, infatti, sono in atto una serie di cambiamenti tecnologici che stanno provocando una vera rivoluzione nella società. La rivoluzione digitale è strettamente legata ai progressi nell’ambito dell’intelligenza artificiale: i dispositivi (smartphone, PC, etc), i veicoli (AGV, droni, etc) e i macchinari (robot, cobot, etc) diventano sempre più autonomi, intelligenti, collaborativi e “sociali”. Oggi dal digitale dipende il futuro dell’impresa, la sua trasformazione e la sua competitività.

Dopo gli interventi, ad illustrare le modalità e le caratteristiche del bando è stato il segretario generale della CCIAA Lecce Francesco De Giorgio. Attraverso il voucher, il cui bando sarà ufficialmente aperto a luglio, le aziende possono finanziare l’acquisto di consulenze o di formazione per inserire le tecnologie 4.0 nel proprio business.

bando voucher impresa 4.0 lecce

OBIETTIVI DEL VOUCHER:

  • diffondere la cultura digitale;
  • favorire una maggiore consapevolezza delle opportunità che le nuove tecnologie offrono alle MPMI;
  • favorire la collaborazione tra imprese e tra queste e centri di ricerca ed esperti;
  • promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali;
  • stimolare la domanda di servizi per il trasferimento tecnologico;
  • promuovere nuove innovazioni e di modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie 4.0.

BENEFICIARI

Microimprese, piccole imprese e medie imprese attive iscritte nel Registro della Camera di commercio di Lecce.  Sono ammesse le MPMI di tutti i settori economici (manifatturiero, commercio, servizi e agricoltura).

MISURE

Il bando si articola in due diverse misure:

Misura A –  progetti indirizzati all’introduzione delle tecnologie 4.0;

Misura B – domande di contributo relative a servizi di consulenza e formazione finalizzati all’introduzione delle tecnologie 4.0.

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di voucher, scegliendo tra una delle due misure.

AMBITI DI INTERVENTO

Il bando considera i seguenti ambiti tecnologici di innovazione digitale 4.0:

ELENCO 1: utilizzo delle tecnologie per soluzioni per la manifattura avanzata; manifattura additiva; realtà aumentata e virtual reality; simulazione; integrazione verticale e orizzontale; industrial Internet e IoT; cloud, cybersicurezza e business continuity; Big Data e Analytics.

ELENCO 2: utilizzo di ulteriori tecnologie digitali strettamente connesse all’impiego di almeno una delle tecnologie previste al precedente Elenco 1. Nella fattispecie: sistemi di e-commerce; sistemi di pagamento mobile e/o via Internet, fintech; sistemi EDI, Electronic Data Interchange; georeferenziazione e GIS; sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.); tecnologie per l’in-store customer experience; RFID, barcode, sistemi di tracking; system integration applicata all’automazione dei processi.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili esclusivamente spese per servizi di formazione e servizi di consulenza relativi ad una o più tecnologie tra quelle relative agli ambiti tecnologici sopra riportati.

CONTRIBUTI

Per entrambe le misure le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher. Il voucher potrà avere un valore massimo di 5.000 € (oltre alla premialità relativa al rating di legalità).

L’agevolazione è concessa nella misura del 70% delle spese totali ritenute ammissibili per la realizzazione del progetto, sino ad un importo massimo di  5.000 € per ciascuna impresa beneficiaria.

Da Confesercenti Lecce puoi prenotare la tua consulenza per ottenere tutte le informazioni sull’accesso al “Voucher Impresa 4.0”.

Pubblicato il