Vendita a domicilio

A seguito delle numerose richieste di informazioni, per fare chiarezza sulle possibilità e modalità di vendita per quanto riguarda le attività commerciali, comunichiamo che in base al DPCM dell’11 marzo e come specificato anche nelle FAQ del sito ufficiale del Governo:

“I negozi e gli altri esercizi di commercio al dettaglio che vendono prodotti diversi da quelli alimentari o di prima necessità e che quindi sono temporaneamente chiusi al pubblico, possono proseguire le vendite effettuando solo consegne a domicilio. E’ consentita la consegna dei prodotti a domicilio, nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto, ma con vendita a distanza senza riapertura del locale. Chi organizza le attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente o una cd. piattaforma – deve evitare che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore a un metro.”

Il chiarimento è doveroso per permettere a tutte le attività commerciali, nel rispetto delle regole e delle normative vigenti, di poter offrire un servizio ai cittadini e di porsi come alternativa ai colossi dell’online, cercando di non fermare totalmente l’economia locale.

Molte piccole realtà hanno chiuso hanno azzerando i propri incassi a fronte di oneri, scadenze e impegni assunti. Confidiamo nel buon senso dei cittadini nel premiare il commercio urbano.

In un momento storico senza precedenti, come quello che stiamo vivendo, Confesercenti provinciale Lecce sente il dovere di essere al fianco delle imprese del territorio, dando il proprio apporto e garantendo, seppur a distanza, consulenza e servizi ai propri associati.

Per informazioni ci potete scrivere a: info@confesercentilecce.com

Pubblicato il